Il nuovo Messale Romano: ecco le principali novità

 

Ecco alcuni cambiamenti:

Confesso a Dio onnipotente e a voi, fratelli e sorelle,
che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni
per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa.
E supplico la beata sempre Vergine Maria,
gli angeli, i santi e voi, fratelli e sorelle,
di pregare per me il Signore Dio nostro.

Nella formula che prima era detta “Signore pietà” ora si preferisce l’uso dell’affermazione in greco:

Kyrie eléison
Christe eléison
Kyrie eléison

Gloria a Dio nell’alto dei cieli
e pace in terra agli uomini amati dal Signore…

Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà,
come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori,
non abbandonarci alla tentazione, ma liberaci dal male.

 

Lascia un commento